A che punto è l’avanzata russa in Ucraina

AGI – Nel quattordicesimo giorno di guerra, le truppe russe sembrano aver intensificato l’offensiva intorno a Kiev e ripreso l’iniziativa in direzione di Zaporizhzhya. I bombardamenti si sono spinti sempre più a Ovest, colpendo la regione di Zhytomyr.

Suscitano interrogativi le esercitazioni militari annunciati dalla Difesa russa in Transnistria, dove Mosca ha un contingente di circa 1.500 uomini, parte dei quali potrebbe essere utilizzata per attaccare Odessa da Ovest.

Le informazioni riguardanti la situazione sul campo sono spesso impossibili da verificare e provengono essenzialmente dalle amministrazioni regionali ucraine e da fonti di intelligence occidentali. Non sono invece disponibili, al momento, resoconti da fonti russe sugli ultimi sviluppi delle ostilità.

Kiev

Nella notte le truppe russe avrebbero cercato di entrare a Irpin, sobborgo a Ovest della capitale, ma, secondo la Difesa ucraina, sono state respinte. A Est di Kiev, Boryspil è stata colpita da un attacco missilistico che ha causato alcuni feriti.

Kherson e Mykolaiv

A Kherson, occupata dai russi, la situazione appare tranquilla. Dalla città a Nord Ovest della Crimea si stanno muovendo alcuni battaglioni in direzione di Mykolaiv, ancora più a Nord Est. Non e’ chiaro se i russi intendano attaccare la città o aggirarla a Nord, attraversare il fiume Bug e puntare direttamente su Odessa. Non è da escludere che le forze russe si dividano in entrambe le direzioni, opzione che rallenterebbe l’avanzata. 

Zhytomyr

La regione di Zhytomyr, a Ovest di Kiev, è stata colpita da bombardamenti aerei, Nella città di Malyn, secondo fonti ucraine, sono state colpite aree residenziali e sono stati uccisi 9 civili.

Chernihiv

Gli allarmi antiaerei hanno suonato con costanza nelle citta’ di Chernihiv, Nizhyn, Oster e Desna. Alla periferia del capoluogo dell’oblast sono stati segnalati combattimenti tra forze ucraine e russe.

Zaporizhzhya

Le truppe russe si stanno riorganizzando per tentare di prendere la citta’ di Zaporizhzhya, in direzione della quale, secondo l’intelligence britannica, si sta muovendo un contingente di fanteria. L’esercito ucraino afferma che l’avanzata e’ lenta e il morale delle truppe di Mosca è basso. Appare plausibile che i russi stiano prendendo tempo in attesa del ripristino dell’aeroporto di Melitopol, che consentirebbe di avere sostegno aereo.

Kharkiv

Non ci sono state nuove offensive da parte delle truppe russe nei confronti della seconda città ucraina ed è stato segnalato un solo attacco aereo nella notte. Combattimenti a Izyum.

Sumy

Il presidente della regione di Sumy, Dmytro Zhyvytskyy, ha riferito che durante la notte i russi hanno sferrato attacchi aerei contro la città capoluogo dell’Oblast, uccidendo 22 civili tra cui tre bambini. Altri attacchi aerei sono stati segnalati sulla città di Okhtyrka, più a Sud.

Poltava

La situazione nella regione, destinazione dei convogli di civili evacuati da Sumy, appare tranquilla.

Lugansk

La difesa ucraina ha riferito di pesanti bombardamenti russi su Severodonetsk. Colpite anche Rubizhne e Kreminna.

Donetsk

Continuano ad affluire dalla Crimea e dal Donbass forze da impegnare per l’assedio di Mariupol, dove centinaia di migliaia di civili rimangono intrappolati senza cibo, acqua o medicinali. Kiev accusa l’aviazione russa di aver colpito un edificio della Croce Rossa. Le forze ucraine denunciano “cattive condizioni” anche a Volnovakha, a Nord di Mariupol, dove sono in corso combattimenti per il controllo della città.