Al Benfica non basta il cuore, finisce 3-3 con i Reds in semifinale Champions

AGI –  Il Benfica strappa ad Anfield un pirotecnico pareggio per 3-3, ma in semifinale di Champions League ci va il Liverpool in virtù del successo per 3-1 all’andata. Segnano Konate e Firmino (doppietta) per i reds, ai portoghesi non bastano i sigilli di Ramos, Yaremchuk e Nunez. La formazione di Klopp ora se la vedrà con il Villarreal, assoluta sorpresa del torneo dopo aver fatto fuori Juventus e Bayern Monaco. Nonostante il doppio vantaggio conquistato nella gara d’andata, i reds prendono subito in mano le redini del gioco cercando il varco per colpire e chiudere i conti. Il primo pericolo del match però lo portano i portoghesi con Everton, che tenta un destro a giro dal limite mettendo a lato di pochissimo.

Al 21′ arriva l’1-0 del Liverpool firmato Konate, che si ripete dopo il gol della scorsa settimana infilando di testa su corner di Tsimikas. Il Benfica prova subito a reagire ma si vede annullare per fuorigioco una rete di Darwin Nunez, al 32′ però Ramos pareggia in conti sull’1-1 accorciando le distanze nel punteggio complessivo.

Nella ripresa il Liverpool impiega una ventina di minuti per mettere al sicuro la qualificazione con la doppietta di Firmino, che prima sfrutta un tiro-cross di Jota, poi spacca la porta con un destro al volo sulla punizione perfetta messa al centro da Tsimikas. Il Benfica non ne vuole sapere di mollare e rimonta fino al 3-3 con Yaremchuk e Darwin Nunez, ma i gol dei due attaccanti servono a poco visto che al Benfica sarebbero servite altre due reti per prolungare la sfida ai supplementari.