Ancora sole e caldo. Diciannove città da bollino rosso

AGI – La giornata di oggi, domenica 24 luglio, e l’inizio della prossima settimana, saranno caratterizzati di nuovo da prevalenza di sole e caldo intenso. La massa d’aria di origine subtropicale, infatti, continuerà a stazionare fra il Mediterraneo e l’Europa meridionale, puntando in parte anche sui Paesi europei centrali e orientali.

In queste condizioni – secondo gli esperti del sito “IlMeteo” – il caldo continuerà a farsi sentire non solo durante il giorno, con picchi fino alla soglia dei 40 gradi, ma anche nelle ore notturne, con minime sopra i 20 gradi (notti cosiddette tropicali); caldo estremo anche in montagna con lo zero termico in salita fino ai 4800-5000 metri.

Naturalmente, questa situazione non potrà fare altro che esasperare l’emergenza idrica, amplificando anche il rischio incendi. Le attuali proiezioni modellistiche mostrano una insistenza di questa lunga ondata di caldo intenso fino a fine mese, specie al Centro-Sud, ma con tendenza a una parziale attenuazione per merito dell’indebolimento dell’anticiclone africano. 

Da metà settimana al Nord le temperature torneranno più vicine alla media grazie anche all’aumento dell’instabilità che favorirà lo sviluppo di alcuni temporali anche in pianura; data la notevole disponibilità di energia, i fenomeni potrebbero rivelarsi molto intensi e accompagnati da grandine e forti raffiche di vento. Si tratta comunque di una evoluzione da confermare.

Oggi 19 città da bollino rosso

Sono 19 i centri urbani roventi in questa domenica di luglio: Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Milano, Perugia, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Verona, Viterbo, Civitavecchia, Pescara e Venezia. E’ quanto emerge dal bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute.

Quanto al livello di allerta 2 (‘bollino arancione’), le città segnalate per oggi sono in tutto 7: Ancona, Cagliari, Catania, Messina, Napoli, Palermo e Reggio Calabria.