Anief, stipendi più bassi sei volte rispetto all’inflazione

ROMA (ITALPRESS) – Stipendi più bassi sei volte rispetto all’inflazioneregistrata negli ultimi 13 anni. Lo rivela uno studio dell’ufficio relazioni sindacali del sindacato Anief. Ecco perchè gli aumenti stanziati dal Governo (6,5 miliardi nelle ultime tre leggi di bilancio) non bastano. Al netto dei 3 mila euro di arretrati e dell’assegno mensile di 107 euro che 1.3 milioni di dipendenti della scuola potrebbero avere in autunno secondo quanto stanziato dal Governo nell’atto di indirizzo (+4.02%), mancano ancora 274 euro mensili per allineare gli stipendi all’aumento dei prezzi al consumo certificato dal MEF dal primo blocco contrattuale del 2008 (+20%, 14% 2008/18 + 6% 2019/21), al netto anche degli aumenti disposti nel contratto scaduto (73 euro, +3,48%, CCNL 2016/2018). Servono 4,7 miliardi per allineare nel 2022 gli stipendi all’inflazione.
274 euro sono gli aumenti mensili necessari per recuperare l’inflazione: 221 (primo triennio 2016/2018) + 53 (secondo triennio 2019/2021).
(ITALPRESS).