Assalto No-Tav al cantiere della Val di Susa, 12 agenti feriti

AGI – Disordini in Val di Susa, dove in questi giorni si tiene il festival Alta Felicità. Secondo la ricostruzione della questura di Torino, oltre un migliaio di manifestanti sono giunti a San Didero dal campeggio di Venaus con vari mezzi e hanno cercato di forzare il cantiere dell’alta velocità, sia al varco posto sul lato della statale sia nella zona est, a ridosso dell’autostrada, lanciando petardi, fuochi d’artificio e sassi verso la polizia a protezione del sito.

Alcune decine di persone si sono posizionate oltre l’autostrada, sul lato opposto del cantiere, lanciando alcuni oggetti che hanno portato alla chiusura temporanea dell’autostrada, all’altezza di Avigliana e all’intervento della polizia che ha respinto i manifestanti, anche utilizzando l’idrante e un considerevole numero di lacrimogeni.

La questura ha inoltre comunicato che dodici poliziotti sono rimasti feriti dal lancio di oggetti e bombe carta.

L’autostrada è stata liberata, mentre continua l’azione sul lato della statale, dove sono presenti un migliaio di manifestanti, che stanno tentando di sfondare la recinzione e i cancelli del cantiere anche mediante mediante l’utilizzo di un ariete artigianale in cemento.

La polizia continua a rispondere con l’utilizzo di idranti e lacrimogeni.