Assegnati i primi titoli al Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini”

RICCIONE (ITALPRESS) – Il Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo Kinder Joy of Moving ha alzato oggi il sipario della sua 58esima edizione al Playhall di Riccione. Una settimana ricca di gare e di emozioni in pedana, che ha avuto inizio con le prime quattro prove dedicate alla categoria Giovanissimi.
Nella sciabola maschile, tra i 76 partecipanti, il nuovo campione italiano è il classe 2010 Vittorio Pellegatta. L’atleta della SS Scherma Lazio Ariccia ai quarti ha battuto 10-4 Giolele Coronetta del Circolo Schermistico Mazarese, poi in semifinale ha superato Gianfilippo Testasecca del Circolo della Scherma Terni per 10-7. Nell’altra semifinale, con lo stesso punteggio, Giordano Vincenzi della Scherma Oreste Puliti Lucca si è aggiudicato l’assalto contro Filippo Landi del Frascati Scherma, vincitore nello scorso ottobre del titolo Maschietti. In finale Pellegatta, seguito a bordo pedana dal suo maestro Vincenzo Castrucci, ha poi conquistato il titolo nazionale vincendo 10-5 su Vincenzi. Per i finalisti il risultato di oggi è stato una conferma: entrambi sono risultati, infatti, anche i vincitori ex aequo del circuito del Grand Prix Kinder Joy of Moving. Finale tutta targata Schermabrescia, invece, quella del fioretto maschile Giovanissimi, in cui si sono sfidati il campione uscente dei Maschietti Luca Guidi e il compagno di società Lorenzo Raoul Romano. Al termine dell’assalto finale è stato Guidi a confermarsi e a bissare il titolo dell’edizione 2021 superando Romano 10-1, ma anche ad aggiudicarsi la coppa come vincitore del circuito del Grand Prix Kinder Joy of Moving. Guidi, col suo maestro Andrea Cassarà, in precedenza aveva sconfitto il portacolori del Frascati Scherma Riccardo Mancini, a sua volta guidato da Valerio Aspromonte, col punteggio di 10-3. Romano, invece, aveva battuto 10-4 Leonardo Scarpa del Foscarini Scherma Venezia. Bis anche per Anna Torre nella sciabola femminile Giovanissime: l’atleta del Fides Livorno, guidata dalla maestra Ilaria Bianco, così come tra le Bambine, è salita sul gradino più alto del podio anche oggi grazie alla vittoria in finale su Alice Coco del Club Scherma San Severo per 10-4 e ha ricevuto contestualmente il trofeo del Grand Prix Kinder Joy of Moving che l’ha vista primeggiare in stagione. Sul terzo gradino del podio si sono piazzate Leonilda Buenza del Dauno Foggia, superata 10-2 proprio da Torre e Ludovica Parma della Società del Giardino Milano, che ha perso l’accesso alla finale contro Coco per 10-3. Maria Francesca Prenna, allieva della maestra Francesca Bortolozzi dell’Antoniana Scherma Padova, è la vincitrice della prova di fioretto femminile Giovanissime. La padovana ha eliminato nei 16 la campionessa uscente Emma Venerucci del Club Scherma Pesaro 10-7, poi ai quarti ha vinto 10-8 su Chiara Maltoni del Club Scherma Jesi. Finale tutta veneta con Prenna che ha superato 10-6 in semifinale Giulia Simeoni della Scherma Treviso e poi 10-4 in finale Giulia Giordano del Circolo Scherma Mestre. Sul terzo gradino del podio anche Eleonora Mason dell’Antoniana Scherma Padova. A Linda Tesi del Club Scherma Agliana è andata la vittoria del circuito Grand Prix Kinder Joy of Moving.
Domani in programma dalle 8.45 la gara di sciabola femminile Ragazze e di Fioretto maschile Maschietti. Alle 12 saranno in pedana gli sciabolatori Maschietti, alle 15.15 le sciabolatrici categoria Bambine.
(ITALPRESS).