Bankitalia, nel 2020 finanziate +11% delle imprese con rating

ROMA (ITALPRESS) – Nel 2020, secondo i dati della Banca d’Italia, le imprese titolari di rating di legalità finanziate presso il sistema bancario sono state 10.112, per un incremento dell’11,1% (30,4% nel 2019); la percentuale di imprese finanziate che hanno beneficiato del rating di legalità è cresciuta di un punto percentuale al 58,8%. I benefici riconosciuti alle imprese si sono concretizzati principalmente nella riduzione dei tempi di istruttoria e nell’applicazione di migliori condizioni economiche in occasione della concessione o della rinegoziazione del finanziamento; in particolare, in sede di prima istanza di finanziamento, la riduzione dei tempi di istruttoria si è verificata in circa 9 casi su 10. Le imprese che non hanno conseguito benefici dal possesso del rating di legalità sono state 4.171, pari al 41,2% del totale delle imprese finanziate.
Nel 54,1% dei casi l’assenza di benefici è dipesa dalla mancata dichiarazione del titolo da parte dell’impresa nel corso dell’istruttoria; nel 43,0% dei casi il rating di legalità non ha apportato informazioni aggiuntive ai fini dell’accertamento del merito creditizio. Infine, 217 imprese titolari di rating di legalità non sono state finanziate; nella maggioranza dei casi le relative istanze di finanziamento o di revisione delle condizioni non sono state accolte per insufficiente merito creditizio.
(ITALPRESS).