Basilicata, Bardi “Cedia unicum nel centro Sud per diagnostica”

POTENZA (ITALPRESS) – E’ stato inaugurato alll’azienda ospedaliera San Carlo di Potenza CeDiA, la nuova centrale di diagnostica avanzata. Alla presentazione degli obiettivi e dei nuovi progetti, il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, l’assessore regionale alla Salute Francesco Fanelli, la direzione strategica dell’Aor San Carlo di Potenza composta dal direttore generale Giuseppe Spera, dal direttore sanitario Angela Pia Bellettieri e dal direttore amministrativo Eufrasia Pesarini, e dal direttore del Laboratorio analisi e dai direttori delle altre strutture operative ospedaliere. Acquisizioni scientifiche e tecnologiche per una riduzione della tempistica sull’esecuzione degli esami. E’ questa una delle principali novità, sono quattro le principali attività di laboratorio: coagulazione, autoimmunità, allergologia e microbiologia. Per il direttore generale del San Carlo, Giuseppe Spera, la nuova Cedia è ‘un ulteriore tassello per il sistema sanitario nazionale, un unicum nel Centro-Sud’, ogni anno il laboratorio di analisi dell’azienda ospedaliera ha una media di circa tre milioni di esami, con seicento esami che si possono richiedere, sono 800mila gli esami all’anno nei laboratorio d’urgenzà. “Lo sforzo che e stato fatto in alta tecnologia, oltre che quello di consegnare spazi adeguati dando organicità e ottimizzando i percorsi di attività laboratoriale – ha dichiarato il presidente della Regione Vito Bardi – nel corso del taglio del nastro del nuovo reparto- per velocizzare i processi sui campioni. E’ davvero un unicum nel centro sud, un’eccellenza. Ci siamo mossi per favorire la diagnosi precoce degli esami clinici per una medicina di laboratorio più efficiente, di cui beneficerà anche il personale medico, i numeri infatti, ci parlano di circa 3 milioni di esami l’anno, l’alta precisione diagnostica può servire a salbare vite umane, mi complimento per la professionalità e l’impegno di coloro che hanno reso possibile tutto questo”. “E’ la dimostrazione – ha concluso l’assessore alla Sanità Francesco Fanelli – che la sanità lucana si distingue in tutta Italia per qualità, numeri ed eccellenze”.
(ITALPRESS).

– foto xc2 –