Home news Cronaca BIELLESE UCCISA IN SARDEGNA: IL FIDANZATO RESTA DIETRO LE SBARRE

BIELLESE UCCISA IN SARDEGNA: IL FIDANZATO RESTA DIETRO LE SBARRE

74
0
Condividi

Resta in carcere Dimitri Fricano, il trentenne che ha confessato di avere ucciso, lo scorso 11 giugno durante una vacanza in Sardegna, la fidanzata Erika Petri, 28 anni. Il gip Paola Rava, del tribunale di Biella, ha convalidato l’arresto dell’uomo, negando i domiciliari che avevano chiesto i suoi legali, gli avvocati Alessandra Guarini e Roberto Onida. Gli atti sono stati trasmessi alla procura di Nuoro, titolare dell’inchiesta.
I difensori, intanto, non hanno ancora deciso quale linea adottare per la difesa, in attesa che i Ris diano l’esito delle ultime rilevazioni eseguite nella villetta di Lu Fraili, dove la giovane donna è stata accoltellata. I racconti del fidanzato sulla dinamica dei fatti sarebbero infatti ancora “confusi”.

BIELLESE UCCISA IN SARDEGNA: IL FIDANZATO RESTA DIETRO LE SBARRE ultima modifica: 2017-07-25T10:57:30+00:00 da Redazione Rete 7