Home news BIMBA DI DUE MESI IN OSPEDALE, IL PADRE CONFESSA: “L’HO PICCHIATA”

BIMBA DI DUE MESI IN OSPEDALE, IL PADRE CONFESSA: “L’HO PICCHIATA”

306
0
Condividi

Ha confessato l’uomo residente a Stroppiana (Vercelli), denunciato per lesioni aggravate nei confronti della figlia. La bambina, di appena due mesi, è ricoverata all’ospedale Regina Margherita di Torino per una serie di traumi per cui ha rischiato di morire. “Piangeva – ha raccontato in lacrime – e non sapevo come fare. Mi sono fatto prendere dal panico. Quando l’ho rimessa nel lettino mi è caduta e ha sbattuto la testa”. Erano stati proprio i genitori a portare in ospedale la bimba, inizialmente a Vercelli, per problemi allo stomaco, visto che non mangiava e vomitava sangue. Durante la degenza, però, alcuni lividi sospetti e successivi esami avevano evidenziato un ematoma provocato da un trauma cranico e due costole rotte. Proprio i medici, avevano denunciato il caso alla procura di Vercelli, e avevano chiesto il trasferimento della piccola d’urgenza all’ospedale Regina Margherita.  Ora la piccola, è fuori pericolo. Sul fronte delle indagini, però emerge un quadro inquietante; la bambina è già al terzo ricovero. Nel primo di questi, il padre aveva detto che gli era caduta dalle braccia e che non lo aveva fatto apposta: il caso era stato poi archiviato, ma da allora la famiglia è seguita dai servizi sociali.

BIMBA DI DUE MESI IN OSPEDALE, IL PADRE CONFESSA: “L’HO PICCHIATA” ultima modifica: 2017-08-01T14:44:06+00:00 da Redazione Rete 7