Home news Cronaca BIMBO MORTO PER OTITE: UN ANTIBIOTICO LO AVREBBE SALVATO

BIMBO MORTO PER OTITE: UN ANTIBIOTICO LO AVREBBE SALVATO

130
0
Condividi

E’ morto per un’encefalite, un’infiammazione dell’encefalo, il piccolo Francesco, il bambino di 7 anni deceduto il 27 maggio nell’Ospedale ‘Salesi’ di Ancona dopo essere stato curato a casa per un’otite bilaterale solo con preparati omeopatici. Queste le prime indiscrezioni sull’autopsia conclusasi poco fa ad Ancona. Il medico legale, il dottor Mauro Pesaresi, attende di conoscere l’esito degli esami istologici e il dettaglio dei preparati omeopatici somministrati al bimbo per stabilire le cause dell’infezione.

Sono indagati per concorso in omicidio colposo il medico omeopata Massimiliano Mecozzi e i genitori del piccolo. La notte scorsa i carabinieri hanno sequestrato farmaci, telefoni, computer e ricettari nella casa del professionista, al quale è stata notificata l’informazione di garanzia. i militari hanno hanno prelevato farmaci e telefoni anche nell’abitazione dei genitori del piccolo, notificando anche a loro l’informazione di garanzia.

BIMBO MORTO PER OTITE: UN ANTIBIOTICO LO AVREBBE SALVATO ultima modifica: 2017-05-29T18:04:06+00:00 da Redazione Rete 7