Brexit, 35 milioni per Malta dalla Commissione europea

LA VALLETTA (MALTA) (ITALPRESS/MNA) – A causa dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, la Commissione Europea ha stanziato oltre 35 milioni di euro a Malta. Entro la fine del mese, il governo maltese riceverà oltre 13 milioni di euro per il 2021, altri 10,5 milioni di euro per il 2022 e 10,7 milioni di euro per il 2023.
Il governo maltese ha affermato che questo fondo sarà utilizzato il prima possibile per alleviare l’onere economico che molte aziende dovranno affrontare dopo sono stati colpiti negativamente dalla Brexit. Gli Stati membri possono utilizzare il finanziamento fino al 31 dicembre 2023 per coprire le spese sostenute e pagate dal 1° gennaio 2020.
Secondo la Commissione europea, questo aiuto finanziario aiuterà le economie dei paesi membri ad alleviare i costi aggiuntivi dell’impatto della Brexit su vari settori economici: piccole e medie imprese, creazione di posti di lavoro e formazione, tra gli altri.
Il commissario europeo per la Coesione e la riforma, Elisa Ferreira, ha affermato che la Brexit ha avuto un impatto negativo sulla vita dei cittadini europei e ha affermato che la riserva di adeguamento alla Brexit compenserà le ripercussioni economiche sociali e regionali.
La riserva di adeguamento alla Brexit di 5,4 miliardi di euro è stata istituita per sostenere tutti gli Stati membri con una forte attenzione alle persone più colpite.
(ITALPRESS).