Canapa legale, via libera al testo unificato in Sardegna

CAGLIARI (ITALPRESS) – Via libera del Consiglio regionale della Sardegna all’unanimità per il testo unificato sul sostegno e promozione della coltivazione e della filiera della canapa industriale. Il provvedimento aiuterà a chiarire alcuni aspetti che stanno mettendo in difficoltà i coltivatori nei confronti delle ambiguità presenti nella legge nazionale, sulla quale è stata chiesta la convocazione urgente della commissione Attività Produttive per individuare insieme all’assessora Murgia e ai parlamentari sardi eventuali modifiche come richiesto dai rappresentanti del settore. “Si tratta di un tema che riguarda tutto il territorio nazionale – ha detto Massimo Zedda dei Progressisti – è probabile che altre Regioni abbiano adottato testi similari e suggerirei di inviare questa legge agli omologhi gruppi e presidenti dei Consigli regionali per suggerire un’azione comune di approvazione di testi simili al nostro, così da inviarlo poi al parlamento e dare una sveglia a chi sta mortificando un settore”. Una posizione condivisa anche da Daniele Cocco di Leu che sottolinea come “la coltivazione della cannabis in Sardegna è uno strumento formidabile che potrebbe dare risvolti importanti, ma deve essere accompagnato da un’azione unitaria con il parlamento nazionale”.
Il punto trova concorde anche la maggioranza, come spiega Francesco Mura di Fratelli d’Italia: “Il legislatore nazionale ha scritto una legge monca, che ha creato problemi e messo in difficoltà aziende agricole che si sono viste attrici di un sistema illegale”. Per Franco Mula del Psd’Az “in Sardegna non ci deve essere un trattamento diverso rispetto ad altre Regioni e ringrazio l’Aula per il lavoro che si sta facendo, stiamo dando un segnale e il parlamento ci deve rispondere”. I lavori del Consiglio riprenderanno alle 16 per l’approvazione della legge sulle aree comunali attrezzate per la sosta temporanea a fini turistici.
(ITALPRESS).