Home Eventi Chiude la mostra di Pinsoglio, ambasciatore del Museo Paleontologico di Asti

Chiude la mostra di Pinsoglio, ambasciatore del Museo Paleontologico di Asti

4
0
Condividi

 

“Con la mia balena amica di Pinocchio mi piacerebbe diventare ambasciatore del Museo Paleontologico astigiano”: è il desiderio del pittore Filippo Pinsoglio, la cui mostra nell’ex chiesa del Gesù sta per chiudere i battenti.

Quello che si annuncia sarà, infatti, l’ultimo fine settimana per “Pinocchio e la balena”, poi lunedì sera si spegneranno le luci anche nella sala didattica del Michelerio, dove in questi ultimi due mesi sono passati centinaia di bambini curiosi e giocosi. Andrà in archivio la curiosa liaison tra il cetaceo dagli splendenti colori ritratto nelle tele dell’artista e i magnifici esemplari fossili, abitanti milioni di anni fa del Mare Padano, che impreziosiscono il museo.

Oltre mille i visitatori alla mostra, risultato che soddisfa sia il Parco Paleontologico Astigiano, promotore dell’evento con il Comune, che l’artista Pinsoglio e il curatore Fabio Carisio, presidente dell’Associazione Art & Wine Club di Barolo.

Contatti sono già in corso per altri due allestimenti: “In primavera a Castiglione Falletto – annuncia Pinsoglio – e in estate a Vernante, dove le avventure di Pinocchio rivivono nei celebri murales. Mi piacerebbe, in quelle occasioni, creare uno spazio dedicato al museo astigiano, distribuendo depliant per invitare i visitatori ad andare a scoprirlo: è un posto che assicura sogni a occhi aperti”.

L’idea piace a Gianfranco Miroglio, presidente del Parco Paleontologico: “L’intuizione di Pinocchio e la balena è nata ad Asti e si è concretizzata nei nostri spazi: se la mostra trasmigra in altri luoghi, è giusto che anche il nome del museo la segua. Potremmo mettere a disposizione materiali informativi e descrittivi: il nostro patrimonio è davvero unico nel panorama piemontese e nazionale. Anche le aree protette riservano sorprese”.

 

Chiude la mostra di Pinsoglio, ambasciatore del Museo Paleontologico di Asti ultima modifica: 2019-01-10T11:57:41+00:00 da Redazione Rete 7