Colpaccio del Venezia che batte il Torino 2-1 in rimonta

AGI – Il Venezia piazza il colpaccio in casa del Torino, torna a vincere dopo dieci turni di astinenza e si toglie momentaneamente dalla zona retrocessione, portandosi a +1 sul Cagliari.

Allo Stadio Olimpico finisce 1-2 in rimonta grazie alle reti di Haps, la prima in Serie A, e Crnigoj che ribaltano l’iniziale vantaggio di Brekalo.

Granata beffati anche a tempo scaduto dal Var, che punisce una posizione attiva di fuorigioco di Pobega in occasione del gol di Belotti. Seconda sconfitta di fila per la squadra di Juric, ferma a quota 32 punti. 

Cinque minuti sul cronometro e i granata sono già avanti grazie alla rete di Brekalo, che controlla al limite dell’area sul tocco di Singo e calcia con il destro sorprendendo un incerto Lezzerini.

Il portiere ospite tocca ma non riesce a toglierla dallo specchio della porta. I granata sembrano in totale controllo, piano piano però il Venezia esce dal guscio e al 38′ trova il pareggio con Haps, che stacca indisturbato all’altezza del secondo palo su cross perfetto di Crnigoj.

Dopo l’assist, lo sloveno in maglia 33 trova anche il gol dopo appena 24 secondi da inizio ripresa, inserendosi alla perfezione sul cross basso di Aramu e fulminando Milinkovic con il mancino.

Il Toro prova a reagire ma non dà segnali convincenti, così Juric le prova tutte anche dalla panchina riversando la squadra all’attacco e giocando di fatto gli ultimi minuti con quattro giocatori offensivi.

Il gol del pareggio arriverebbe proprio al 90′ grazie al neo entrato Belotti, al ritorno in campo dopo due mesi e mezzo, ma il Var punisce un fuorigioco attivo di Pobega che ostacola un difensore in marcatura proprio sul ‘Gallo’.

Nel concitato finale (gara terminata al 104′) il Venezia chiude anche in inferiorità numerica per il rosso ad Okereke, punito anch’egli dal Var dopo un intervento falloso su Linetty.