Come si svolge la cerimonia di giuramento e insediamento del Presidente della Repubblica

AGI – Giovedì alle 15,30 Sergio Mattarella entrerà nell’aula della Camera per giurare sulla Costituzione. Da quel momento sarà il nuovo presidente della Repubblica.

Dopo aver ricevuto la comunicazione dell’avvenuta elezione dai presidenti di Camera e Senato, sabato sera, il Capo dello Stato attende infatti la fine di scadenza del mandato, appunto il 3 febbraio, per succedere a se stesso. 

Anche per il giuramento le Camere sono convocate in seduta comune ma quest’anno le regole per gli ingressi saranno regolate dal rispetto delle norme sulla pandemia.

Tutti e 1009 i grandi elettori potranno assistere in Aula (deputati e senatori nell’emiciclo, i 58 delegati regionali dalle tribune) ma è previsto il solo intervento del nuovo presidente della Repubblica, con un tempo massimo stimato in 40-50 minuti.

La cerimonia è rodata da oltre settant’anni di cerimoniale ma l’eccezionalità del bis modificherà un po’ le procedure. Il giorno dell’insediamento, il Segretario generale della Camera andrà al Quirinale per accompagnare Mattarella a Montecitorio, con una scorta di Carabinieri motociclisti.

Il nuovo presidente arriverà a Montecitorio mentre le campane del palazzo risuonano, entrerà in aula, giurerà nelle mani del presidente della Camera e poi svolgerà un discorso che viene considerato indicativo delle linee guida a cui intende ispirare il suo settennato.

Una volta terminato il giuramento, la campana di Montecitorio suonerà nuovamente a distesa e verranno sparate 21 salve dal cannone del Gianicolo.

Il neo Presidente verrà a questo punto ‘preso in carico’ dal cerimoniale del Quirinale. Raggiungerà piazza Montecitorio per ascoltare l’esecuzione dell’Inno nazionale, passerà in rassegna il drappello d’onore e, accompagnato dal presidente del Consiglio, renderà omaggio al Milite ignoto all’Altare della Patria, mentre il cielo romano sarà solcato dalle Frecce tricolori.

Scortato dai Corazzieri a cavallo, a bordo della Lancia Flaminia presidenziale, Mattarella si recherà al Quirinale. Sul Torrino verrà issato lo stendardo presidenziale accanto alla bandiera italiana e a quella europea, stendardo ammainato all’uscita del Presidente dal Palazzo pochissime ore prima.

Una volta ricevuti gli onori militari nel cortile d’onore del palazzo, mentre si saranno fatte le 17, nella sala degli Arazzi di Lille il Presidente saluterà con un breve discorso le alte cariche dello Stato.

In considerazione della pandemia, il parterre di persone ammesse all’incontro sarà ridotto e i giornalisti potranno seguire l’evento che si svolgerà al Quirinale attraverso la diretta di Rai Uno o lo streaming sul sito www.quirinale.it.

Terminata la cerimonia, il presidente del Consiglio rassegnerà le sue dimissioni di prassi che, sempre di prassi, verranno respinte. Terminate le cerimonie di insediamento il tredicesimo Presidente sarà in carica per il suo mandato.