Home news Cronaca CONIUGI MORTI LO STESSO GIORNO, LA PSICOLOGA “ROMPERE SIMBIOSI PORTA ALLA MORTE”

CONIUGI MORTI LO STESSO GIORNO, LA PSICOLOGA “ROMPERE SIMBIOSI PORTA ALLA MORTE”

148
0
Condividi

Sara’ l’autopsia a chiarire le cause, apparentemente naturali, della morte di Giuseppe Filippo Paschetta e Giovanna Pea, i due coniugi di 77 e 72 anni trovati senza vita nella loro casa di Orbassano. Secondo quanto si e’ appreso, entrambi soffrivano di varie patologie tra cui diabete e ipertensione
Sono stati vicini di casa, preoccupati dal fatto che non si vedessero in giro ormai da giorni, a telefonare ai carabinieri. Quando i militari sono arrivati nello stabile di via San Rocco 14, al terzo piano, hanno trovato i due corpi. Lei era adagiata sul letto matrimoniale, lui è stato trovato riverso nel bagno. Da un primo esame del medico legale non c’è alcun segno di violenza sui corpi di entrambi. Sentiamo cosa ci hanno detto i vicini di casa
Una storia questa di amore, ma anche di solitudine. Un caso certo non isolato, spesso le cronache sono costrette ad occuparsi di vicende simili “una coppia in simbiosi, nella vita e nella morte, come spesso accade soprattutto tra gli anziani” come ci conferma la psicologa dott.ssa Antonella Ippolito in collegamento telefonico

CONIUGI MORTI LO STESSO GIORNO, LA PSICOLOGA “ROMPERE SIMBIOSI PORTA ALLA MORTE” ultima modifica: 2017-04-19T17:45:18+00:00 da Redazione Rete 7