Home news Cronaca Delitto Rosboch: assassino tenta carta della pazzia

Delitto Rosboch: assassino tenta carta della pazzia

123
0
Condividi

L’hanno ammazzata due volte” con queste parole Ettore Rosboch ha commentato la decisione del giudice per l’udienza preliminare Alessandro Scialabba di sottoporre a perizia psichiatrica Gabriele Defilippi, reo confesso dell’omicidio della figlia Gloria, l’insegnante di Castellamonte assassinata il 13 gennaio 2016 e trovata cadavere 38 giorni dopo in una cisterna nelle campagne di Rivara

Tra le altre decisioni prese dal Gup, nel corso della lunga udienza di giovedì in Tribunale ad Ivrea, anche quella di ammettere il rito abbreviato per Roberto Obert, complice di Defilippi nell’omicidio

Domenica intanto, ad un anno esatto dal ritrovamento del corpo di Gloria Rosboch e dall’ arresto degli assassini, scadranno i termini di custodia per la mamma di Gabriele Defilippi, Caterina Abbattista, al momento ai domiciliari a Gassino con l’accusa di concorso in omicidio. Il legale della donna, Gian Paolo Zancan, ha chiesto la revoca della custodia cautelare. La decisione dovrebbe arrivare a breve. Il procuratore capo d’Ivrea, Giuseppe Ferrando, che ha coordinato le indagini, ha chiesto al giudice per la donna l’obbligo di dimora a Gassino

L’udienza è stata aggiornata al 3 marzo, quando verrà affidato l’incarico per la perizia psichiatrica su Gabriele Defilippi

 

Delitto Rosboch: assassino tenta carta della pazzia ultima modifica: 2017-02-16T16:22:49+00:00 da Redazione Rete 7