DeRozan trascina i Bulls, non bastano i 26 punti di Gallinari

ROMA (ITALPRESS) – I Chicago Bulls, allo United Center, hanno piegato per 112-108 gli Atlanta Hawks. Gara molto equilibrata, decisa da un super DeMar DeRozan. L’ala piccola dei Bulls ha messo a referto ben 37 punti, 6 rimbalzi e 3 assist, con 15/21 al tiro e 5/7 ai liberi. In particolare DeRozan ha trascinato il team di Chicago nell’ultimo minuto di gara. La squadra di Atlanta era avanti di tre punti ma in meno di un giro di lancette l’ala piccolo dei Bulls ha firmato 5 punti per il definitivo successo dei padroni di casa. A nulla, quindi, sono valsi, per gli Hawks, i 27 punti di Bogdan Bogdanovic e soprattutto i 26 punti di Danilo Gallinari. Per l’azzurro la migliore prestazione della stagione, condita da una percentuale di 10/18 al tiro, da 2 triple su 4 provate e da 4/6 ai liberi. Per Gallianri anche 9 rimbalzi.
Successo esterno dei Denver Nuggets, per 128-110, sui Sacramento Kings. Bello il gesto fatto a inizio match dai due team: i giocatori di Sacramento e Denver si sono riuniti e abbaracciati in mezzo al campo per un minuto di silenzio come segnale di vicinanza all’ucraino Alex Len dei Kings.
Nelle altre gare della notte i Detroit Pistons hanno superato i Cleveland Cavaliers 106-103; mentre i Minnesota Timberwolves hanno piegato i Memphis Grizzlies 119-114. Facili successi esterni infine per Boston Celtics, 129-106 sui Brooklyn Nets, Phoenix Suns, 124-104 sugli Oklahoma City Thunder, e Golden State Warriors, 132-95 sui Portland Trail Blazers.
(ITALPRESS).