Di Matteo: “Affrancare magistratura da ogni forma di potere”

PALERMO (ITALPRESS) – “La giustizia italiana ha perso notevole credibilità negli ultimi anni, a causa degli intrecci con le forme di potere da parte di alcuni elementi che ne fanno parte. È quanto mai opportuno invertire la rotta, ribadendo l’indipendenza della magistratura da ogni forma di potere e distinguendo i magistrati dediti alla legalità da quelli ancora legati a logiche politico-economiche”. Lo ha dichiarato Antonino Di Matteo, consigliere del Csm, nel corso del suo intervento all’inaugurazione dell’anno giudiziario al Palazzo di Giustizia di Palermo. “Una riforma della giustizia da sola non può bastare a restituire questa credibilità: è sul piano etico che serve un cambio di passo. Il 2021 non è stato un anno facile per il Csm: si sentono ancora gli strascichi del processo di Perugia e persistono le conflittualità tra chi auspica un cambiamento e chi coltiva antichi retaggi”, ha aggiunto Di Matteo.
(ITALPRESS).