Disfatta Italia. Perde con la Macedonia del Nord e non giocherà i Mondiali

AGI – Niente da fare per l’Italia, la qualificazione ai mondiali del Qatar non arriva. Al “Renzo Barbera” di Palermo è la Macedonia del Nord a passare vincendo 1-0 con un gol segnato al 92esimo che condanna gli azzurri.

Gli azzurri, campioni d’Europa in carica, hanno dominato contro un avversario che era alla nostra portata ma non hanno trovato il gol nonostante 32 tiri in porta contro i 4 della Macedonia di cui uno decisivo, quello di Trajkovski al 92esimo.

Sedici i corner battuti dall’Italia, zero quelli della Macedonia. Mancini ha cambiato tanto, Pellegrini per Immobile, Tonali per Barella, Raspadori per Insigne, Joao Pedro per Berardi, Chiellini per Mancini. È la seconda volta di seguito che gli azzurri non prendono parte alla Coppa del Mondo.

Le parole di Mancini

“Se quella di Wembley è la cosa più bella a livello professionale, questa è la più grande delusione”: il ct della Nazionale, Roberto Mancini, non nasconde il rammarico dopo la mancata qualificazione al Mondiale. ù

“Il calcio è così, accadono cose incredibili, è difficile parlare della partita – ha detto a Rai Sport – La vittoria dell’Europeo è stata strameritata, poi la fortuna si è trasformata in totale sfortuna. Ci sono stati episodi, ne sarebbe bastato uno per essere al Mondiale”.

Non è il momento di pensare al futuro: “Vediamo cosa succede, la delusione è troppo grande per parlarne ora. Ai miei ragazzi voglio più bene ora che a luglio scorso”, conclude il Ct.

 

⏱ Risultato finale
#ItaliaMacedoniaDelNord 0️⃣-1️⃣

Gli #Azzurri beffati nel recupero, non passano a Palermo#ITAMKD #Nazionale #VivoAzzurro pic.twitter.com/1B5IUGYMgt

— Nazionale Italiana ⭐️⭐️⭐️⭐️ (@Azzurri)
March 24, 2022

 

Sarà Portogallo-Macedonia del Nord la finale playoff per i mondiali di Qatar 2022. Mentre la squadra balcanica espugnava a sorpresa il Barbera contro l’Italia, i lusitani hanno superato 3-1 la Turchia. Le reti di Otavio al 15mo, Diogo Jota al 42mo nel primo tempo. Nella ripresa i turchi hanno accorciato con Yilmaz al 65mo e hanno sfiorato il pareggio con un rigore concesso dal Var per fallo di Fonte su Unes, mandato alle stelle dallo stesso Yilmaz. Nel finale il gol di Nunes al 94mo.