Home Eventi Diventare “ecoattore” della Riserva della Biosfera transfrontaliera del Monviso

Diventare “ecoattore” della Riserva della Biosfera transfrontaliera del Monviso

5
Condividi

Nell’ambito delle attività previste da Terres Monviso, il Parco del Monviso e il Parco naturale del Queyras hanno sviluppato la rete degli “eco-attori”, per partecipare a un percorso collettivo di sviluppo sostenibile.

Nell’ambito delle attività previste in un progetto parte del Piano Integrato Territoriale Terres Monviso, il Parco del Monviso e il Parco naturale del Queyras hanno sviluppato un’iniziativa per promuovere e valorizzare la Riserva della Biosfera transfrontaliera del Monviso, iscritta nel Programma Intergovernativo UNESCO “Man and Biosphere” (MaB), “Uomo e Biosfera”, e che i due parchi gestiscono in forma congiunta.

Si tratta della rete di “eco-attori”: una proposta rivolta a singoli cittadini, imprese, operatori del territorio, professionisti, giovani, adulti, studenti o lavoratori, associazioni e istituzioni che vogliono sottoscrivere una Carta di impegni e partecipare a un percorso collettivo di sviluppo sostenibile per ottenere un riconoscimento del loro impegno per il miglioramento della qualità di vita sul territorio, sui versanti italiano e francese delle Alpi.

La rete, frutto di una co-costruzione partecipata attraverso incontri tra potenziali attori italiani e francesi è stata presentata a Torino lo scorso 18 dicembre in Consiglio regionale ed è ora pronta a diventare operativa.

Si tratta di uno strumento di valorizzazione del territorio e dei suoi attori.

Ciascun sottoscrittore della Carta, persona fisica o giuridica, s’impegna a favore dello sviluppo sostenibile e della sua attuazione nella Riserva della Biosfera transfrontaliera del Monviso. 

Gli “eco-attori” s’impegnano volontariamente a rispettare i valori dello sviluppo sostenibile previsti dalla Carta proponendo un percorso personale di miglioramento continuo. Tutti gli interessati possono aderire alla rete e diventare “eco-attori” per rappresentare la molteplicità delle ricchezze del territorio: turismo, artigianato, agricoltura, associazionismo e cultura sono alcuni dei settori i cui operatori possono essere coinvolti e prendere parte a questa iniziativa.

Il firmatario della Carta si sente parte della Riserva della Biosfera transfrontaliera del Monviso e dimostra la sua volontà di divenirne un ambasciatore. 

Aderendo alla Carta, il sottoscrittore contribuisce con le sue attività alla conservazione della biodiversità, all’acquisizione di competenze e alla sperimentazione dello sviluppo sostenibile sul suo territorio, all’educazione, alla sensibilizzazione del pubblico e alla disseminazione di saperi ed esperienze. Si tratta di impegni veri nella cornice della lotta ai cambiamenti climatici, della resilienza, del protagonismo comunitario, dell’ecologia integrata.

Tutto il materiale esplicativo e il formulario per candidarsi a diventare “eco-attore” si trova sul sito del Parco del Monviso.

Ulteriori informazioni :

piter@parcomonviso.eu o telefonicamente al numero 0175.46505 (Caterina Lucarini).

  • Monviso
  • queyras
  • unesco
    Diventare “ecoattore” della Riserva della Biosfera transfrontaliera del Monviso ultima modifica: 2020-01-14T17:39:19+01:00 da Redazione Rete 7