Domenica di freddo e nubi, nevicate sulle Alpi

AGI – Nuove nevicate sulle Alpi e piogge sulle regioni tirreniche meridionali: la prima domenica di aprile si apre in un contesto invernale, in attesa del miglioramento previsto da domani. Dopo le forti piogge e le grandinate di ieri, con venti di burrasca e nevicate anche a bassa quota, sulla penisola persiste la circolazione spiccatamente instabile per una perturbazione dal Nord Europa, in particolare al mattino su Campania e Calabria tirrenica settentrionale. Nel pomeriggio peggiora un po’ con piogge sparse su Toscana e versanti adriatici centro-meridionali e nevicate sull’arco alpino. Sul resto delle regioni tante nuvole, ma con scarse precipitazioni, riferisce il sito ILMeteo.

A Nord il tempo è in parziale peggioramento. La giornata sarà caratterizzata dapprima da un cielo irregolarmente nuvoloso o anche coperto, poi da da deboli nevicate sui confini alpini e zone adiacenti, fino in valle. Possibili piovaschi sulla Liguria di centro-levante. I venti soffieranno debolmente da direzioni variabili. Valori massimi della temperatura sono attesi tra i 6 di Aosta e i 10-12 del resto delle città.

Su Centro e Sardegna aumenta temporaneamente la pressione. La giornata sarà contraddistinta generali condizioni di cielo molto nuvoloso, qualche pioggia mattutina sulle Marche e nel pomeriggio sulla Toscana, in Abruzzo e Molise, schiarite soleggiate sul resto delle regioni. Venti di Maestrale. I valori massimi saranno compresi tra i 7 di l’Aquila e i 13-14 di Cagliari, Firenze e Roma

A Sud e in Sicilia il tempo a tratti instabile. La giornata trascorrerà con tante nuvole e precipitazioni più probabili sul Cilento e sulla Calabria settentrionale, specie interna (e soprattutto al mattino), altrove il tempo sarà asciutto. Da segnalare qualche pioggia, nel pomeriggio, sulla Puglia. Venti da Ponente e di Maestrale. Mar Tirreno agitato. Temperature: valori massimi attesi tra i 7 di Potenza e i 15 di Palermo.