Donna uccisa a coltellate a Napoli, si indaga sul figlio 17enne

AGI – La posizione di un ragazzo di 17 anni di Napoli è al vaglio degli inquirenti dopo la morte della madre 61enne. Secondo una prima ricostruzione della polizia, i due, madre e figlio, hanno avuto una lite nel loro appartamento di Rampe San Giovanni Maggiore al termine della quale la donna è stata raggiunta da diverse coltellate ed è morta.

Con le mani insanguinate si è affacciato al balcone di casa chiedendo aiuto perché ‘mamma si sta suicidando’.

Dal vicolo di Rampe San Giovanni Maggiore a Napoli i residenti hanno chiamato la polizia. Ma lui era barricato in casa e c’è voluto l’intervento dei vigili del fuoco per aprire la porta.

A terra il corpo di una donna, sua madre, 61 anni, psichiatra, in un lago di sangue, trafitta da numerose coltellate. Poco distante, sotto choc, il figlio poco più che 17enne.

Gli agenti dell’Ufficio di prevenzione generale hanno pochi dubbi: ad uccidere la donna sarebbe stato suo figlio, che potrebbe essere stato adottato, al culmine di una lite.

La sua posizione è ancora al vaglio del pm del Tribunale dei Minori. Il padre del ragazzo, anche lui psichiatra, non era in casa al momento del delitto.