È morto Maurizio Zamparini, ex patron del Palermo

AGI – È morto a 80 anni l’ex patron del Palermo Maurizio Zamparini. L’imprenditore friulano si trovava da qualche giorno nella clinica di Cotignola, in provincia di Ravenna, a causa di un aggravamento delle sue condizioni di salute che a fine dicembre avevano determinato il suo ricovero in terapia intensiva a Udine per una peritonite.

Poco dopo le dimissioni, un altro ricovero nel Ravennate per delle sopravvenute complicanze. Nella notte il decesso. Il suo nome è legato a squadre come il Venezia, ma soprattutto al Palermo di cui è stato al vertice per sedici anni, dal 2002 al 2018, portandolo nei piani alti della Serie A, con le storiche qualificazioni alla Coppa Uefa e all’Europa League, fino a sfiorare la conquista della Coppa Italia persa contro l’Inter il 29 maggio 2011.

Vette, ma anche abissi, con i guai giudiziari, il fallimento, la cessione e la ripartenza dalla serie D. Amato e contestato, Zamparini recentemente aveva subito un gravissimo lutto, con la morte del figlio 22enne Armando, trovato cadavere a Londra. 

Il presidente Dario Mirri, l’amministratore delegato Rinaldo Sagramola e tutta la famiglia del Palermo FC si uniscono al dolore per la scomparsa di Maurizio #Zamparini, il presidente più vincente della storia rosanero, per sempre nel cuore di ogni tifoso. pic.twitter.com/xfSSdIfPUd

— Palermo F.C. (@Palermofficial)
February 1, 2022

Il presidente del Palermo, Dario Mirri, l’amministratore delegato, Rinaldo Sagramola, “e tutta la famiglia del Palermo Fc” si uniscono “al dolore per la scomparsa di Maurizio Zamparini, il presidente più vincente della storia rosanero, per sempre nel cuore di ogni tifoso”. “Una grave perdita che chi ama i nostri colori potrà solo lenire con il ricordo di momenti indelebili e degli anni meravigliosi che ha fatto vivere a ogni tifoso. Dalla storica promozione in serie A alla finale di Coppa Italia. Zamparini per sempre con noi “, ha detto Mirri.