Home news Cronaca ERUZIONE ESPLOSIVA SULL’ETNA: 10 FERITI DA PIETRE E LAPILLI

ERUZIONE ESPLOSIVA SULL’ETNA: 10 FERITI DA PIETRE E LAPILLI

176
0
Condividi

Dieci persone sono rimaste ferite dall’esplosione di uno dei crateri dell’Etna che è in attività. Sono stati colpiti da materiale lavico. Nessuno sarebbe in gravi condizioni. Soltanto sei saranno ricoverati negli ospedali di Catania e Acireale.

E’ stato il contatto tra la lava incandescente della colata dell’Etna e la neve presente ad alta quota a provocare l'”esplosione freatica” a quota 2.700 metri del vulcano. Il materiale piroclastico lanciato lontano come schegge ha colpito degli escursionisti. Il fenomeno, conosciuto dagli esperti dell’Ingv di Catania, è avvenuto sul fronte della colata lavica, sul Belvedere dell’Etna, in territorio di Nicolosi.

L’esplosione freatica si verifica quando il magma riscalda terra provocando l’evaporazione quasi istantanea dell’acqua, con conseguente esplosione di vapore, acqua, cenere, roccia. A spiegarlo è il vulcanologo Stefano Branca dell’Ingv di Catania: l’esplosione “è avvenuta sul fronte della colata lavica attiva a 2700 metri di quota ed è stata causata dal rapido scioglimento della neve”

immagini tratte da canale Youtube INGV

ERUZIONE ESPLOSIVA SULL’ETNA: 10 FERITI DA PIETRE E LAPILLI ultima modifica: 2017-03-16T19:25:39+00:00 da Redazione Rete 7