Home In evidenza ESTORSIONE E MINACCE A BARISTA IN CRISI PER LOCKDOWN

ESTORSIONE E MINACCE A BARISTA IN CRISI PER LOCKDOWN

18
Condividi

I carabinieri di Leini hanno arrestato un italiano di 33 anni per estorsione. Secondo le indagini l’uomo ha proposto al titolare di un bar di Mappano, in difficoltà a causa del lockdown, di acquistare il locale a un prezzo inferiore al valore di mercato. Il proprietario ha declinato l’offerta ma in seguito ha iniziato a subire forti pressioni e minacce, sia di persona sia attraverso WhatsApp. Per prendere tempo ha fatto sapere al potenziale acquirente di voler accettare solo al termine di alcuni lavori di ristrutturazione. A quel punto l’estorsore ha proposto di curare lui stesso i lavori con una ditta di fiducia e dopo qualche giorno si è presentato al bar con una fattura pretendendo il pagamento anticipato dell’Iva. A questo si sono sommate minacce di morte e continue richieste di denaro. I carabinieri hanno quindi iniziato a pedinare l’aguzzino che è stato fermato fuori dal bar subito dopo aver intascato 1000 euro. Il barista, a quel punto, ha dovuto confessare ai militari di aver subito pressioni e minacce per la cessione dell’attività

ESTORSIONE E MINACCE A BARISTA IN CRISI PER LOCKDOWN ultima modifica: 2020-11-26T12:04:16+01:00 da Redazione Rete 7