Estradato dalla Spagna il cugino di Saman, scomparsa quasi un anno fa a Novellara

AGI – Atterrerà all’aeroporto di Bologna questo pomeriggio Nomanhulaq Nomanhulaq, 35 anni, il cugino di Saman Abbas, la ragazza pachistana svanita nel nulla da fine aprile scorso da Novellara nella Bassa Reggiana e che, secondo la procura di Reggio Emilia, sarebbe stata uccisa dai familiari per essersi opposta ad un matrimonio combinato in patria.

L’arrivo è previsto al termine delle procedure di estradizione con la Spagna: dopo le consegne da parte della Polizia spagnola, ad attendere il cugino di Saman, i militari del Nucleo Investigativo che lo porteranno al carcere di Reggio Emilia.

L’uomo, lo scorso 14 febbraio, era stato fermato in un appartamento nella periferia di Barcellona dalla polizia spagnola. Già in carcere un altro cugino e lo zio della giovane (ritenuto dagli inquirenti l’esecutore materiale del delitto), entrambi catturati in Francia ed estradati in Italia. Tutti e tre sono indagati per omicidio insieme ai genitori di Saman, ancora latitanti in Pakistan.