Europei U.17, oro spadiste e fiorettiste a squadre

ROMA (ITALPRESS) – Arrivano altre due medaglie d’oro per l’Italia ai Campionati Europei Giovani e Cadetti di Novi Sad 2022 che oggi hanno visto il doppio trionfo delle squadre femminili Under 17 di spada e fioretto. Due ori nello spazio d’un pomeriggio, che portano a quota 13 il medagliere complessivo per la spedizione azzurra dopo la nona giornata con cinque i titoli continentali (e mancano ancora le tre gare di domani) superando così l’ultima edizione di Porec 2020. A Novi Sad resta solo un pizzico di rimpianto per il quarto posto della squadra degli sciabolatori che hanno sfiorato l’en plein del Tricolore sul podio. La penultima giornata della kermesse continentale alla Spens Arena è comunque memorabile per l’Italia. Eleonora Orso, Elisa Treglia, Federica Zogno e Allegra Cristofoletto si sono laureate campionesse d’Europa dopo una gara perfetta, conclusa dominando in finale la Spagna, sconfitta per 42-31 in un assalto sempre comandato dalle azzurrine. E non è stato da meno il quartetto delle fiorettiste azzurrine: la campionessa europea individuale Under 17, Matilde Molinari, Sofia Giordani, Beatrice Pia Maria Bibite e Greta Collini si sono messe al collo la medaglia d’oro conquistando la finale contro la Turchia, vinta con il punteggio di 45-35.
Le squadre femminili di spada e fioretto hanno viaggiato in parallelo, sin dal mattino, lungo l’esaltante percorso che le ha condotte in finale. Le spadiste Allegra Cristofoletto, Eleonora Orso, Elisa Treglia e Federica Zogno hanno debuttato nel tabellone da 16 superando per 45-39 la Bulgaria, poi nei quarti di finale hanno condotto fin dal principio il match contro la Francia, vincendolo con il punteggio di 45-35. In semifinale l’assalto-capolavoro contro la Svizzera, testa di serie numero 1, costretta sempre a rincorrere le azzurrine che nelle frazioni conclusive sono riuscite a “scappar via” e a chiudere 45-31. Il tempo d’un abbraccio per liberare la gioia con i maestri Francesco Leonardi e Dago Tassinari, poi le ragazze sono corse sugli spalti, perchè intanto sulla pedana accanto l’Italia delle fiorettiste si stava giocando lo stesso traguardo. Dopo aver eliminato con due autentiche prove di forza prima la Lituania (45-19) e poi la Grecia (45-26), infatti, il quartetto del fioretto femminile azzurro composto da Matilde Molinari, Sofia Giordani, Beatrice Pia Maria Bibite e Greta Collini in semifinale ha lottato punto su punto contro un’ostica Gran Bretagna. L’Italia, guidata dai maestri Maria Elena Proietti e Stefano Barrera, è riuscita a non disunirsi, anche nei momenti più complicati dell’assalto, arrivando alla fine sul 44 pari, con Matilde Molinari a giocarsi tutto e a mettere a segno la stoccata decisiva, consegnando il pass per il match che è valso la medaglia d’oro. Si è fermata ai piedi del podio la squadra italiana di sciabola maschile. Marco Stigliano, Davide Cicchetti, Edoardo Reale e Antonio Aruta, guidati dai maestri Sorin Radoi e Tommaso Dentico, hanno chiuso al quarto posto, con il rimpianto della finale per il bronzo persa 45-37 contro la Romania che ha privato gli azzurrini di una medaglia che avrebbero meritato per la gara condotta. L’Italia degli sciabolati aveva sconfitto prima la Serbia (45-15) e poi la Turchia (45-31), volando in semifinale. Qui è andato in scena un match vibrante ed emozionante contro la Francia, svoltato solo in extremis in favore dei transalpini che hanno prevalso 45-42. Poi il ko contro i rumeni, che non ha permesso di vedere il Tricolore anche sul terzo podio di giornata. Domani sui Campionati Europei Giovani e Cadetti di Novi Sad 2022 calerà il sipario con le ultime tre gare a squadre Under 17, quelle di spada maschile, fioretto maschile e sciabola femminile. Per l’Italia il team degli spadisti sarà formato dal campione europeo individuale Jacopo Rizzi, Matteo Galassi, Giacomo Patrick Pietrobelli e Fabio Mastromarino. Il quartetto dei fiorettisti verrà invece composto da Mattia De Cristofaro, Matteo Iacomoni, Andrea Zanardo e Francesco Spampinato. Infine la squadra delle sciabolatrici che schiererà Mariella Viale, Elisabetta Borrelli, Maria Clementina Polli e l’argento individuale Martina Giancola.
(ITALPRESS).