Fitch alza il rating dell’Italia a “BBB”

AGI – L’agenzia di rating Fitch ha alzato il rating dell’Italia a ‘BBB’ da ‘BBB-‘. L’outlook è stabile. Alzate anche le stime del Pil italiano per il 2021 al +6,2%.

La crescita economica trimestrale è stata del 2,7% e del 2,6% rispettivamente nel secondo trimestre di quest’anno e nel terzo trimestre, “ben al di sopra dell’intera zona euro”.

Fitch si aspetta che il “Pil raggiunga il livello pre-pandemia nel primo trimestre del 2022”. L’anno prossimo il Pil dovrebbe attestarsi al +4,3%, spiega l’agenzia.

“La decisione dell’agenzia di rating Fitch di alzare il rating dell’Italia a BBB corona una serie di valutazioni positive rilasciate da cinque altre agenzie di rating, che in queste settimane hanno migliorato il loro outlook sul Paese”. Lo afferma il Mef in una nota commentando la decisione di Fitch di alzare il rating dell’Italia a BBB con outlook stabile.

Tra i giudizi citati dal Mef quelli di S&P, DBRS e Scope Ratings. “Queste decisioni – osserva il Tesoro – confermano la solidità della linea di politica economica perseguita dal Governo e l’esigenza di proseguire con vigore sulla strada delle riforme e degli investimenti, secondo il piano concordato con l’Europa”