Fuga nella folla di fedeli in India, 12 morti e 13 feriti

AGI – Almeno 12 persone sono morte e 13 sono rimaste ferite, a seguito di una fuga della folla ammassata lungo il tragitto che porta a un santuario religioso per partecipare alle preghiere. Gli incidenti sono avvenuti nelle prime ore del nuovo anno nel Kashmir amministrato dall’India. “Almeno 12 persone hanno perso la vita e 13 sono ferite, ma il bilancio potrebbe salire perche’ il percorso verso il santuario sulla collina era pieno di devoti che cercavano di fare la consueta visita di Capodanno e le preghiere”, ha spiegato un funzionario all’Afp.

Il Mata Vaishno Devi è uno dei più venerati santuari indù nel nord dell’India, con decine di migliaia di persone che lo visitano ogni giorno per offrire preghiere. “Estremamente rattristato dalla perdita di vite umane“, ha scritto il primo ministro Narendra Modi su Twitter, aggiungendo di essere in contatto con i funzionari locali.

Il ministro del governo indiano Jitendra Singh ha riferito che si stava recando sul posto per fare il punto della situazione. Alcuni testimoni avrebbero riferito che il limite giornaliero di 25.000 persone è stato superato e che numerosi gruppi di fedeli sarebbero entrati senza permesso.

Le operazioni di salvataggio – dopo la fuga della folla di fedeli che si stavano recando al santuario, fuga che ha determinato la morte di 12 persone – sono iniziate immediatamente e i feriti, alcuni dei quali in gravi condizioni, sono stati portati in ospedale. Il santuario, aperto 24 ore al giorno, si trova sulle colline di Katra, a circa 30 chilometri dalla citta’ di Jammu.