Gli Azzurri tornano a Wembley, contro gli inglesi è il vero banco di prova 

AGI – Per gli inglesi sarà una specie di rivincita della finale dell’Europeo perso nell’estate del 2021 a Wembley, anche se un pareggio può andare bene.

Per l’Italia, invece, il match di stasera, al netto del trauma subito dall’ambiente azzurro dopo l’allontamento dal ritiro di Coverciano di Tonali e Zaniolo per la vicende delle scommesse sportive su siti illegali, sarà un fondamentale banco di prova per toccare con mano la maturità di una squadra giovane e rinnovata nel suo assetto messa in piedi dal ct Luciano Spalletti.

Il risultato di stasera, ovviamente, avrà la sua importanza anche se molto probabilmente l’Italia si giocherà la qualificazione a Euro2024 il 20 novembre prossimo a Leverkusen contro l’Ucraina. Ma uscire indenni dalla trasferta inglese accrescerà il livello di autostima degli azzurri che, a quel punto, potranno affrontare gli ucraini con un diverso stato d’animo.

“Abbiamo fatto di tutto per avere delle risposte importanti – ha detto il commissario tecnico – non c’è qualcosa di particolare che mi aspetto, se non giocare un calcio libero, fluido, moderno e di personalità, come va fatto contro squadre di questo livello. Il segreto per ottenere il risultato è la somma delle cose che hai preparato durante l’allenamento”.

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo: INGHILTERRA (4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire, Shaw; Henderson, Rice; Foden, Bellingham, Grealish; Kane. Allenatore: Southgate. ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Scalvini, Acerbi, Udogie; Frattesi, Cristante, Barella; Berardi, Scamacca, El Shaarawy. Allenatore: Spalletti. Arbitra il francese Turpin.