Gli Usa hanno escluso una ‘soluzione militare’ in Etiopia

AGI – “Non esiste una soluzione militare” in Etiopia: è l’avvertimento degli Stati Uniti rivolto al premier del Paese, Abiy Ahmed, andato a combattere al fronte contro i ribelli tigrini, che avanzano verso la capitale Addis Abeba.

“Non esiste una soluzione militare al conflitto in Etiopia. Il nostro obiettivo è sostenere la diplomazia come prima, ultima e unica opzione“, ha affermato un portavoce del dipartimento di Stato americano. 

“Esortiamo tutte le parti ad astenersi da qualsiasi retorica incendiaria e bellicosa, a contenersi, a rispettare i diritti umani, a permettere l’accesso agli aiuti umanitari e a proteggere i civili”, ha aggiunto il portavoce.

Il dipartimento di Stato Usa, ha proseguito, “è a conoscenza” delle informazioni di stampa secondo le quali “atleti etiopi di alto livello, parlamentari, dirigenti di partiti e di regioni hanno annunciato che avrebbero raggiunto il primo ministro al fronte”.