Il Bologna batte la Fiorentina 2-0 nel recupero

AGI –  Il Bologna batte per 2-0 la Fiorentina nel recupero della ventunesima giornata di Serie A. Al Dall’Ara lo spareggio per l’Europa viene deciso dalle reti di Orsolini, nel primo tempo, e di Odgaard nel finale. Grazie a questo successo il Bologna aggancia momentaneamente l’Atalanta al quarto posto, a quota 42 punti. Occasione sprecata, invece, per una Fiorentina ancora una volta afflitta dal mal di gol.

Nel primo tempo è il Bologna a farsi preferire sul piano del gioco, mentre la Fiorentina si dimostra in più occasioni imprecisa e incapace di contenere gli attacchi avversari. Eppure, l’avvio di partita dei viola è incoraggiante: sia Ikone che Gonzalez, al 6′ e al 10′, arrivano al tiro da dentro l’area, spedendo entrambi, però, la palla sull’esterno della rete. A sbloccare il match ci pensa Orsolini al 12′: il numero 7 salta Biraghi e segna l’1-0, grazie a un destro chirurgico all’angolino. La Fiorentina subisce il contraccolpo psicologico dello svantaggio, pagando pegno in lucidità e concretezza. I ragazzi di Italiano protestano al 17′ per un eventuale tocco di mano in area rossoblù. 

 

Al 36′, su punizione diretta, Orsolini trova la momentanea gioia della doppietta, ma, dopo revisione Var, Chiffi annulla per fuorigioco di Posch, in traiettoria sul tiro. In avvio di ripresa il Bologna ha subito la chance per raddoppiare: al 51′ Zirkzee supera Terracciano con un pallonetto, ma Kayode salva sulla linea. Quattro minuti più tardi Terracciano para il colpo di testa ravvicinato di Ferguson. Il Bologna domina per lunghi tratti, ma non riesce ad ammazzare la partita. Italiano prova a scuotere la viola, inserendo Nzola e Beltran a supporto di Belotti. Al 76′ Nzola va a centimetri dal pareggio, indirizzando la sfera di poco a lato. Nonostante la stanchezza finale, il Bologna non corre particolari pericoli in fase difensiva e, in pieno recupero, Odgaard segna la rete del 2-0. Nella cornice di un Dall’Ara entusiasta i ragazzi di Thiago Motta ora sognano la Champions.

 

“Noi viviamo per queste partite e io ora sto abbastanza bene. Mi riguarderò il secondo gol, perché sinceramente non ho capito bene la dinamica. Poco importa alla fine, l’importante era portare i punti a casa e dimostrare ancora una volta che tipo di squadra siamo”. Queste le parole di Riccardo Orsolini, attaccante del Bologna, ai microfoni di Dazn, dopo la vittoria per 2-0 contro la Fiorentina. “Europa? È bello giocare di martedì sera: diciamo che così spezziamo la settimana. “Qui a Bologna c’è tanto amore, un poliamore lo chiamerei. Prima della fine della partita i tifosi hanno illuminato tutto lo stadio coi telefonini. L’atmosfera è stata pazzesca ed io sinceramente non mi ricordo un entusiasmo del genere negli anni precedenti. Non so che dire sono basito. Ho chiuso la partita in panchina, ma ho continuato a incitare i compagni. La panchina è sempre viva e partecipi come i nostri tifosi e il mister”