Il centrodestra cala (e vota) la carta Casellati

AGI – Il centrodestra ha deciso di tentare la prova di forza sul presidente del Senato Casellati per contarsi, “perderà cento voti”, dice un ‘big’ dem. Il partito del Nazareno sta ragionando sul da farsi, l’ipotesi è quella dell’astensione mentre Iv non parteciperà al voto. Il leader del partito di via Bellerio ha invitato Conte, Speranza, Letta e Renzi ad un incontro.

Ha raccolto l’invito quest’ultimo perché il ‘piano B’ del centrodestra è di aprire – in caso che la Casellati non avesse i voti a sufficienza – una trattativa su una rosa di nomi. E non ci sono né Cassese, né Frattini. Renzi ha vestito i panni dell’ambasciatore ed ha incontrato l’ex ministro dell’Interno, per chiedergli di rimuovere i veti. Se Casellati non passa, sullo sfondo ci sono Casini, Draghi o il Mattarella bis.