Il crollo del mercato delle auto usate

AGI – Il mercato delle automobili usate è sempre più in crisi: i 226.477 passaggi di proprietà annotati dal Pubblico Registro Automobilistico a luglio diminuiscono del 18,6% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Seppur in difficoltà, il comparto dell’usato va meglio del nuovo. Per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 200 usate nel mese di luglio (stesso valore medio per i primi sette mesi del 2022).

L’alimentazione a gasolio resta la preferita dagli acquirenti (48.6% del totale del mercato usato a luglio), seppure in calo rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Aumentano invece gli acquisti di ibride ed elettriche. In rosso anche le vendite delle moto, in calo del 6,7% con appena 62.173 trasferimenti di proprietà.

L’ultimo bollettino “Auto-Trend”, pubblicato online dall’Aci, sottolinea che “il mercato è in tracollo nei primi sette mesi del 2022”: -11,9% auto, -6,9% moto e -14,9% per il totale dei veicoli rispetto all’anno scorso. I dati evidenziano anche l’andamento delle radiazioni dal registro automobilistico, fondamentali per analizzare l’evoluzione del parco circolante: a luglio le radiazioni di auto diminuiscono del 32,9%, fermandosi a 86.025 unità. Per ogni 100 vetture nuove ne sono state radiate 76 a luglio e 81 nei primi sette mesi del 2022.

Non va meglio per le due ruote, con 10.756 cancellazioni dal Pra a luglio, in calo del 5,2% rispetto allo stesso mese del 2021. Dall’inizio dell’anno le radiazioni sono diminuite del 30,7% per le auto, del 2,4% per le moto e del 28,2% per i veicoli in generale, arrestando di fatto il rinnovo del parco circolante nel Paese.