Il figlio del presidente degli Stati Uniti rischia 17 anni di carcere

AGI. – Se dovesse essere riconosciuto colpevole per tutti i reati che gli sono stati contestati, Hunter Biden, figlio del presidente degli Stati Uniti, rischia fino a 17 anni di carcere. È quanto sostiene il dipartimento di Giustizia americano nel documento in cui parla delle nuove incriminazioni di Hunter. I nuovi capi d’accusa sono 9 e vanno dall’evasione fiscale alle dichiarazioni fraudolente

I documenti del tribunale non erano ancora stati resi pubblici. Le accuse sono contenute in un documento di 54 pagine depositato alla corte federale di Los Angeles e si aggiungono a quelli contestati ad Hunter nel Delaware e di cui si stava già occupando il super procuratore David Weiss. Si parla di “milioni di dollari spesi in uno stile di vita stravagante piuttosto che nel pagare le tasse”.