Il Super Green pass servirà già in zona bianca

AGI – Niente teatri, cinema o palestre per i non vaccinati anche in zona bianca e obbligo vaccinale per docenti, militari e forze dell’ordine a partire dal 15 dicembre.

La cabina di regia convocata dal premier Mario Draghi valuta le misure da portare in Consiglio dei ministri per contenere la quarta ondata del Covid. E sembra orientarsi per la linea dura.

Il cosiddetto super green pass, che dovrebbe scattare a partire dal 6 dicembre come le altre misure contenute nel decreto, sarà valido anche in zona bianca e non sarà necessario un cambio di colore della Regione interessata.

Secondo quanto emerge dalla riunione inoltre, non ci sarebbe nessuna novità sull’uso delle mascherine all’aperto: l’obbligo di indossarle all’esterno infatti dovrebbe scattare solo in caso di zona gialla.

Il super green pass varrà anche in zona bianca, ma non per i luoghi di lavoro. Intanto il limite temporale del green pass è ridotto a 9 mesi, mentre la terza dose di vaccino sarà possibile dopo 5 mesi dalla precedente somministrazione. Dal 15 dicembre inoltre si prevede l’obbligo di terza dose per personale sanitario e Rsa.

La cabina di regia inoltre ha deciso l’aumento e il rafforzamento dei controlli da parte delle forze di polizia.

Tra le altre ipotesi sul tavolo anche l’estensione del green pass 3G (cioè anche con tampone) a trasporti regionali e Interegionali. Si valuta per il trasporto urbano ma la decisione potrebbe essere problematica a causa della difficoltà dei controlli.

Rimane infine il green pass 3G per treni a lunga percorrenza. In zona gialla e arancione i restringimenti varranno solo per chi non ha green pass 2G. 
Mgm