In 6 Regioni le terapie intensive hanno superato la soglia della zona gialla

AGI – In 6 Regioni le terapie intensive hanno superato la soglia del 10% di occupazione che fa scattare, insieme al parametro dell’incidenza oltre 50 per centomila e a quello dei ricoveri ordinari oltre il 15%, la zona gialla. Lo si evince dal report dell’Agenas. Due regioni sono già in giallo: Friuli Venezia Giulia (15% di intensive e 23% di ricoveri ordinari, che potrebbe addirittura rischiare l’arancione nelle prossime settimane) e Provincia di Bolzano (17% intensive e 19% ricoveri).

A queste si aggiunge la Provincia di Trento, con le rianimazioni al 17% ma i ricoveri ordinari al 12%, ancora sotto la soglia del 15%, il Veneto (12% di intensive, 11% ricoveri ordinari), le Marche, la Liguria e il Lazio (tutte con il 12% sia per le intensive che per i ricoveri).

Balla sulla soglia della zona gialla anche la Calabria, con il 17% di ricoveri ordinari, quindi sopra soglia, e le intensive al 9%, subito sotto. Rischia anche la Lombardia, sotto soglia ma al limite sia per le intensive (al 9%) che per i ricoveri ordinari (al 13%). Se il trend non si inverte, per tutte queste Regioni il Natale potrebbe essere in giallo.