In Italia arriva il grande freddo dalla Russia

AGI – L’alta pressione delle Azzorre che in queste ore si sta sempre più espandendo sul nostro Paese, nei prossimi giorni provocherà con i suoi improvvisi spostamenti a spasso per il continente, una prima importante irruzione di venti freddi dalla Russia. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che fino a venerdì l’atmosfera sull’Italia non subirà grossi scossoni.

Le cose muteranno a iniziare dal weekend; da sabato pomeriggio infatti inizierà la graduale irruzione di venti via via più freddi in arrivo addirittura dalla Russia. Questi venti gireranno attorno a un vortice presente sulla vicina Grecia e porteranno molte nubi e precipitazioni soprattutto al Sud.

Il repentino calo delle temperature farà sì che la neve possa scendere a quote collinari sulle Murge, in Basilicata e in provincia di Cosenza.

Domenica l’instabilità si attenuerà decisamente, ma ancora con possibili isolate nevicate sugli Appennini meridionali e sempre a quote piuttosto basse.

Sul resto d’Italia il tempo continuerà a rimanere stabile, ancora nebbioso al Nord e soleggiato altrove. Le temperature subiranno un repentino crollo su tutti i settori orientali e al Sud, sarà più contenuto al Nord. 

Con la settimana di Natale un nuovo afflusso, ancora più freddo, di correnti gelide russe, investirà tutto il Paese. Grossomodo attorno al 21-23 dicembre si assisterà a un tracollo termico generale, anche di 10°C. Al Nord le temperature diurne cominceranno a rimanere sotto lo zero anche di giorno e toccare anche i -8°C su tante città. Inizierà così un periodo molto freddo per tutto il Paese e che durerà almeno fino a Capodanno.

Nel dettaglio:

Mercoledì 15 – Al nord: bel tempo prevalente salvo nebbie. Al centro: molte nubi su Abruzzo e Molise, sole altrove. Al sud: a tratti molto nuvoloso sugli Appennini.

Giovedì 16 – Al nord: possibili nebbie in pianura, sole altrove. Al centro: coperto con locali piovaschi su Marche meridionali, Abruzzo e Molise, sole altrove. Al sud: cielo a tratti coperto, ma con scarse precipitazioni.

Venerdì 17 – Al nord: cielo spesso coperto in pianura, tutto sole altrove. Al centro: al mattino cielo coperto sulle Adriatiche, poi sole ovunque. Al sud: cielo a tratti nuvoloso. – Da sabato venti via via più freddi, peggiora al Sud con qualche precipitazione sugli Appennini.