Home Cronaca DISINNESCO ORDIGNO BELLICO AL LINGOTTO

DISINNESCO ORDIGNO BELLICO AL LINGOTTO

53
Condividi
Molti gli ordigni bellici ancora presenti nel sottosuolo, residuati della seconda guerra mondiale
Molti gli ordigni bellici ancora presenti nel sottosuolo, residuati della seconda guerra mondiale

INIZIATO IL ORDIGNO BELLICO AL LINGOTTO

Sono iniziate a le di disinnesco dell’ordigno bellico riaffiorato nei giorni scorsi in via durante di scavo nei pressi di Eataly.

Gli artificieri del 32esimo Reggimento genio guastatori dell’Esercito metteranno in la bomba, che ha all’interno 130 chili di esplosivo

DISINNESCO ORDIGNO: EVACUATA UN’AMPIA ZONA

La zona compresa tra via Nizza sino all’incrocio con via Millefonti, via Garessio, via Genova e corso Spezia è stata evacuata e sono state sospese le erogazioni del gas e dell’energia elettrica; bloccate anche la ferroviaria e il traffico aereo

Le operazioni, che gli addetti definiscono di difficoltà di livello 8 su 10, sono coordinate dal capitano Elvio Pascale. “Abbiamo ripulito l’ordigno – spiega il maggiore Federico Pirola, coordinatore della artificieri del reggimento – e ora la taglieremo e proveremo a svitare le spolette con la chiave a razzo. Se non fosse possibile la taglieremo con fresa a freddo. A una parte verrà dato fuoco per provocarne la deflagrazione”.

DISINNESCO ORDIGNO BELLICO AL LINGOTTO ultima modifica: 2018-05-27T11:48:16+02:00 da Redazione Rete 7