Israele chiude le frontiere per due settimane

AGI – Il governo israeliano ha deciso di vietare a tutti gli stranieri l’ingresso nel Paese a partire da domenica notte: è stata la decisione, al termine di una riunione dell’esecutivo andata avanti per quasi tre ore, frutto dello sforzo di arginare la diffusione della nuova variante sudafricana Omicron del Covid-19. Nel Paese sono stati accertati un caso e altri sette sono sospetti.

Le misure restrittive, che ancora attendono l’approvazione formale, prevedono la chiusura dell’aeroporto Ben Gurion agli arrivi internazionali di stranieri per due settimane, la quarantena obbligatoria per tutti gli israeliani che arrivano dall’estero e il monitoraggio delle persone contagiate da parte dell’agenzia di sicurezza interna, lo Shin Bet. Lo riportano i media israeliani.