Juve con il brivido, successo pesante ad Empoli 3-2

AGI – Dopo due pareggi consecutivi la Juventus torna a vincere espugnando il Castellani di Empoli per 3-2.

Decisiva la doppietta di Vlahovic, che sale a quota 20 gol in campionato superando Immobile, e il sigillo di Kean; inutili invece le fiammate azzurre di Zurkowski e La Mantia.

Con questi 3 punti la squadra di Max Allegri si porta a -7 dal Milan capolista, ravvivando incredibilmente le proprie possibilità di scudetto. Decima gara senza successi invece per la squadra di Andreazzoli. 

Partono meglio i bianconeri e al 7′ sfiorano subito il vantaggio con Zakaria che, servito da Vlahovic dopo aver condotto un contropiede, si lascia murare da un provvidenziale Vicario.

Poco più tardi ci prova lo stesso Vlahovic con un diagonale mancino dal limite (fuori di poco), ma l’1-0 juventino arriva al 32′ grazie al colpo di testa di Kean su cross di Rabiot. Gioia che dura però solo qualche minuto, perché al 39′, i toscani pareggiano con Zurkowski, lesto a risolvere una mischia in area in occasione di un corner.

Prima dell’intervallo ci pensa il solito Vlahovic a rimettere le cose a posto per la Juve, ricevendo da Cuadrado e firmando il 2-1 dopo aver messo a sedere portiere e difensore con una splendida finta.

Fantastico anche il tris che realizza il serbo al 66′ su assist del neo entrato Morata: controllo di sinistro e tocco sotto morbido di destro, prima doppietta personale in bianconero e gara che sembra chiusa con una ventina di minuti di anticipo.

Al 76′ infatti ci pensa La Mantia a riaccendere le speranze dell’Empoli, sorprendendo Szczesny sul primo palo, qualche istante dopo un salvataggio di Bonucci con l’aiuto della traversa su una punizione di Bajrami.

Nel finale i toscani tentano gli ultimi disperati assalti alla porta avversaria, ma tutti gli sforzi sono vani.