Home Cronaca JUVE, LA PROCURA CHIEDE 2 GARE A PORTE CHIUSE

JUVE, LA PROCURA CHIEDE 2 GARE A PORTE CHIUSE

143
Condividi

Oltre ai due anni e 6 mesi per Andrea anticipati dall’Ansa, la Procura federale ha chiesto per la due gare a porte chiuse, un’ulteriore gara con la curva sud chiusa e 300 mila euro di ammenda per responsabilità diretta del club bianconero nell’ambito del processo relativo alla vendita dei biglietti agli ultrà.
Nelle richieste del capo della Procura federale, si propone per Agnelli anche l’estensione delle sanzioni in ambito Uefa e Fifa. Quanto alle altre persone coinvolte nel procedimento, è stata chiesta l’inibizione per sei mesi e 10mila euro di ammenda per Francesco Calvo, all’epoca direttore commerciale della Juventus, l’inibizione per due anni e un’ammenda di diecimila euro per Alessandro Nicola D’Angelo, security manager, l’inibizione di un anno e sei mesi e uguale ammenda per Stefano Merulla, responsabile del ticket office. Anche per questi ultimi, si chiede l’estensione delle sanzioni in ambito Uefa e Fifa.

JUVE, LA PROCURA CHIEDE 2 GARE A PORTE CHIUSE ultima modifica: 2017-09-15T19:50:15+02:00 da Redazione Rete 7