Home Eventi La festa dei parchi celebrata dal Parco del Ticino e Lago Maggiore

La festa dei parchi celebrata dal Parco del Ticino e Lago Maggiore

4
Condividi

Il 24 maggio si festeggia la Giornata Europea dei Parchi e si rinnova l’iniziativa della Federazione Europea dei Parchi (EUROPARC) per ricordare il giorno in cui, nell’anno 1909, venne istituito in Svezia il primo parco europeo. In Italia la data del 24 maggio si celebra su più giorni, con un ricco programma di incontri, escursioni, mostre ed attività ambientali.

 

I parchi e le aree protette sono un patrimonio da vivere e tutelare. Il coinvolgimento dei cittadini attraverso eventi e iniziative è importante per far conoscere le bellezze naturalistiche e la biodiversità che caratterizza i nostri territori. La settimana europea dei parchi è un’ottima occasione per diffondere la conoscenza delle aree protette e la cultura della biodiversità. Quest’anno purtroppo non potremo godere di un programma di eventi in presenza ma le iniziative comunque non mancano, sono solo spostate sui canali social.”

In vista di questa settimana l’Ente parco del Ticino e del Lago Maggiore propone delle iniziative: la 3° edizione de “I Guardiaparco raccontano” in modalità virtuale e anche “Parchi da Gustare edizione 2020”. 

#GuardiaParcoRaccontano

Durante la settimana verrà proposta una specie vegetale e animale delle nostre aree protette (foto, filmati e pillola informativa) un’esclusiva intervista virtuale ai nostri guardiaparco che raccontano le attività che si svolgono nei nostri parchi, gli incarichi specifici che ricoprono, qualche curiosità e cosa li appassiona di più del loro lavoro.

La figura del guardaparco è di fondamentale importanza per la sopravvivenza stessa dei parchi e delle riserve naturali, soprattutto in questi anni dove il ricambio generazionale è venuto meno. Proprio loro, conoscendo le aree protette come nessun altro, hanno guidato gli avventori in percorsi fisici e didattici nel settore in cui sono specializzati e a cui hanno dedicato la loro carriera, con passione e dedizione, in un connubio tra ambiente e cultura.

Quella del guardiaparco regionale è una figura un po’ anomala, nella pubblica amministrazione, con profili differenti nelle diverse regioni. In Piemonte, alla competenza prioritaria di polizia ambientale, il profilo affianca mansioni tecniche in ambito naturalistico e culturale (divulgazione, didattica, promozione). A seconda della formazione specifica e dell’esperienza maturata, e anche per vocazione personale, i singoli guardiaparco possono essere impegnati più spesso su un fronte piuttosto che su un altro. Il fatto però che alcuni guardiaparco abbiano maturato negli anni esperienze e competenze specifiche in ambito didattico e divulgativo, ha fatto sì che questo ambito non sia mai stato del tutto abbandonato e non appena possibile si propongano al pubblico attività specifiche, sempre molto apprezzate dall’utenza.

#ParchidaGustare

Attività promossa dalla che coinvolge tutti i produttori e ristoratori delle nostre aree protette virtuosi che portano avanti la tematica della biodiversità agro-alimentare sulle nostre tavole. L’obiettivo diffondere la cultura della biodiversità nel piatto (km zero, tradizioni, riduzione dello spreco, stoviglie sostenibili, utilizzare prodotti di stagione nei propri menu) come? Videoclip di presentazione del paniere dei prodotti del Parco e show cooking virtuali…

Il Parco del Ticino e del Lago Maggiore aspetta tutti sui social! #parcoticinolagomaggiore

 

 

La festa dei parchi celebrata dal Parco del Ticino e Lago Maggiore ultima modifica: 2020-05-22T17:53:05+02:00 da Redazione Rete 7