Home Cronaca DOPO LA NEVE, ARRIVA IL GHIACCIO. PERICOLO PER PEDONI E AUTOMOBILISTI

DOPO LA NEVE, ARRIVA IL GHIACCIO. PERICOLO PER PEDONI E AUTOMOBILISTI

119
Condividi

Dopo 24 ore di nevicate, migliorano le condizioni meteorologiche un po’ in tutto il Piemonte. Cessata, dunque, l’emergenza ora si fanno i conti con il del “gelicidio”, ovvero la formazione istantanea di sulle strade non appena il fiocco di neve tocca la superficie stradale e causato dalle temperature ancora rigide in alcune zone della regione. A Torino l’abbassamento delle temperature, ha formato in alcuni punti delle insidiose patine di giacchio che mettono in difficoltà i ; la polizia municipale invita “alla massima attenzione, su strade e marciapiedi” a causa del . Strade e marciapiedi ghiacciati hanno reso difficile la vita ad e pedoni in quasi tutti i comuni della cintura sud. A Rivalta le proteste maggiori sono arrivate davanti alle scuole, dove alcuni studenti e genitori che accompagnavano i loro figli sono scivolati a terra, procurandosi lievi contusioni. A La Loggia ci sono state proteste per lo stato delle vie minori, trasformate in una lastra di ghiaccio, mentre a Moncalieri alcuni disagi si sono registrati nelle strade collinari. Allerta soprattutto nelle frazioni più lontane dai centri abitati, dove gli spazzaneve e gli spargi sale non sono riusciti ad arrivare ovunque per ripulire l’asfalto e sciogliere il ghiaccio. Proprio il ghiaccio ha bloccato per ore i tratti autostradali, anche se con il passare delle ore la situazione va a ripristinarsi. Il Tunnel di Tenda è stato riaperto al traffico, dopo la chiusura a causa di un mezzo pesante bloccato all’imbocco della galleria, sul lato italiano. Viabilità ancora fortemente rallentata in tutta la provincia di Cuneo per le abbondanti nevicate ma soprattutto, per il gelo che ricopre tutta la Granda. L’autostrada Torino-Savona è stata riaperta in tutte e due le direzioni nel tratto tra Mondovì e Altare, che proprio lunedi era stata chiusa per un maxitamponamento. Per quanto riguarda la viabilità ferroviaria, Rete Treni Italia, fa sapere che la situazione sta pian piano tornando alla normalità. Riattivata fra Bussoleno e Bardonecchia la linea torino-modane dopo la sospensione per abbondanti nevicate. Rimane invece fortemente rallentata la circolazione su alcuni collegamneti con la Liguria, come la Genova Acqui Terme
mentre Sono sospese e raggiungibili attraverso servizi sostitutivi, la Savona – San Giuseppe di Cairo, la Genova-Busalla, Arquata, la Genova Ronco Scrivia, e in generale tutto il tortonese. In tilt nelle prime ore di martedi mattina anche lo scalo aeroportuale di Torino caselle a causa del ritardo nelle operazioni di de-icing, la rimozione del ghiaccio dalle ali e dalla fusoliera degli aerei e erogazione di liquido di prevenzione della formazione del ghiaccio. I ritardi si sono accumulati dal primo volo previsto e a cascata si sono ripercossi su tutti i voli successvi in partenza creando non pochi disagi ai passeggeri. La pista, invece, è sempre stata perfettamente agibile.

DOPO LA NEVE, ARRIVA IL GHIACCIO. PERICOLO PER PEDONI E AUTOMOBILISTI ultima modifica: 2017-12-12T15:17:46+01:00 da Redazione Rete 7