La produzione mondiale di vino cala ai minimi da 60 anni

AGI – La produzione mondiale di vino è scesa al livello più basso dal 1961: si tratta di un record negativo da oltre 60 anni e causato dal fatto che i vigneti colpiti da eventi climatici estremi, hanno limitato appunto la produzione. Sono gli ultimi dati pubblicati dall’Organizzazione internazionale della vigna e del vino.
Nel dettaglio, la produzione ha raggiunto i 244,1 milioni di ettolitri, con un calo del 7% rispetto all’anno scorso. Nelle prime proiezioni, l’Organizzazione aveva fissato la produzione mondiale di vino, esclusi i succhi e i mosti, tra i 241,7 e i 246,6 milioni di ettolitri (un ettolitro equivale a 133 bottiglie di vino standard). Il dato si confronta con quello del 1961, quando la produzione calò a 214 milioni di ettolitri.