La questione del rientro a scuola degli insegnanti no-vax

AGI – Che fare dei docenti no-vax che potrebbero tornare a scuola grazie alla fine dell’obbligo di green pass rafforzato? “Su questa polemica” dice il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, “io pongo il problema della continuità didattica. Non è possibile che i nostri ragazzi abbiano per quattro mesi un insegnante e gli ultimi due mesi si torni indietro. C’è la possibilità che questo personale, di poche migliaia, venga messo a disposizione della scuola anche per affrontare quelle situazioni straordinarie che abbiamo di fronte”.

“Mi sembra importante, un giusto riconoscimento a tutti, ma ognuno però rispettando il punto fondamentale che sono i ragazzi, che hanno bisogno di concludere l’anno con gli insegnanti che li hanno seguiti” ha detto ancora il ministro.