La Roma salvata dai govanissimi. Con il Verona finisce 2-2

AGI – La Roma viene salvata da due ragazzini e con il Verona si prende un pareggio che sembrava quasi insperato. Finisce 2-2 all’Olimpico con le prime reti in Serie A del 2003 Volpato e del 2002 Bove, che acciuffano il momentaneo doppio vantaggio veronese di Barak e Tameze. Terzo pareggio consecutivo per la squadra di Josè Mourinho (espulso per proteste nel finale), che si riporta momentaneamente a -6 dal quarto posto, ma continuando a non convincere sul piano del gioco.

Cinque minuti sul cronometro e gli ospiti la sbloccano con il solito Barak, che ribadisce in rete una respinta di Rui Patricio sul tiro cross di Faraoni. I giallorossi provano una reazione confusa, piu’ di nervi che di qualità, ma al 20′ arriva addirittura il raddoppio scaligero con la fiammata di Tameze su assist dell’ex Caprari.

La Roma e’ in bambola e al 32′ rischia anche d’incassare il tris di Simeone, reso vano da una posizione irregolare dello stesso ‘cholito’. Nella ripresa Mourinho (espulso in pieno recupero) tenta il tutto per tutto anche dalla panchina, inserendo Veretout oltre ai giovanissimi Zalewski e Volpato.

Sarà proprio quest’ultimo, classe 2003 alla seconda presenza in Serie A, a riaprire il match a pochi minuti dal suo ingresso in campo, riaccendendo le speranze di rimonta capitoline. All’84’ sarà un altro giovanissimo romano, Bove, a pareggiare incredibilmente i conti con un destro mortifero sul primo palo che sorprende Montipo’ per il definitivo 2-2. (AGI)Sp2/Ros