La soprano russa e quella ucraina insieme a Montecitorio per un canto di pace

AGI – Una nota di pace arriva dall’Aula della Camera dei deputati. Nella domenica di “Montecitorio a porte aperte”, tradizionale appuntamento di visita dei cittadini, la musica ha lanciato il suo messaggio: nel corso dell’esibizione musicale dedicata alla pace in Ucraina, due cantanti, la soprano russa Anna Koshkina e la soprano ucraina Sofiia Chaika, hanno interpretato insieme l’Ave Verum Corpus, di Wolfgang Amadeus Mozart, e lo Stabat Mater di Pergolesi con l’orchestra d’archi del Conservatorio statale di musica “Santa Cecilia” di Roma, diretta dal Maestro Michelangelo Galeati.

La visita di ‘Montecitorio a porte a perte’, guidata e per gruppi, si snoda lungo un itinerario storico-artistico che comprende tra l’altro: l’Aula, con i pannelli del Fregio di Sartorio che decora l’emiciclo illustrando le vicende epiche del popolo italiano; il Velario, imponente decorazione liberty di circa 800 metri quadrati in rovere di Slavonia, vetro colorato e ferro; il Transatlantico, salone che deve il suo nome all’illuminazione a plafoniera, caratteristica delle navi transoceaniche; la Sala della Lupa; la Sala della Regina; la Sala Aldo Moro, con il nuovo allestimento dopo il restauro delle Nozze di Cana; la Sala del Cavaliere.